1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia: Cimoli ha tre mesi per trovarsi un alleato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sebbene i soldi in cassa possano bastare per almeno altri 12 mesi, l’amministratore delagato di Alitalia, Giancarlo Cimoli, ha tempo solo tre mesi per stringere l’alleanza con Air France-Klm. Questo il mandato ricevuto dal governo di cui ieri il cda della compagnia ha preso atto. Si tratta di un incarico volto ad un esame “di opzioni di intesa strutturale con altro vettore”, senza specificare quale, anche se in realtà Cimoli ha cominciato ieri a riallacciare i rapporti con l’alleato transalpino su cui ha lavorato per un anno. Il piano resta lo stesso, quello che i sindacati avevano contestato, soltanto che le parti più controverse, come le esternalizzazioni, per ora sono congelate. Dopo aver confermato gli obiettivi di miglioramento del servizio e la riduzione dei costi, Alitalia ha diffuso ieri alcuni dati finanziari per chiarire la sua situazione dopo le voci di fallimento diffuse dal governo nei giorni scorsi. Nel periodo gennaio-agosto 2006 i ricavi consolidati sono stati pari a 3 miliardi di euro, il costo del carburante è stato di 678 milioni, quello del lavoro di 510 milioni. Rispetto alle previsioni, i ricavi sono inferiori di 82 milioni, mentre il costo del carburante risulta superiore di 25 milioni e quello del lavoro di 40.