Alitalia: Cento, lo Stato non rinunci al controllo della compagnia di bandiera

Inviato da Redazione il Mar, 02/01/2007 - 08:14
Quotazione: ALITALIA
Siamo nel 2007, ma qualche "vecchio" tema di Piazza Affari resta d'attualità. E' il caso di Alitalia. L'asta a maglie larghe firmata Merrill Lynch sulla compagnia di via della Magliana è partita da qualche giorno e qualcuno già si auspica un piccolo passo indietro dall'attuale azionista di maggioranza. Lo dice senza esitazioni il sottosegretario all'Economia Paolo Cento, che a proposito della dismissione di Alitalia spera che lo Stato "non rinunci alla sua funzione di controllo della compagnia di bandiera". Secondo Cento interpellato dall'agenzia Agi "c'è stata la necessità di dismettere quote azionarie di proprietà pubblica ma alla fine di questo processo tale decisione non può significare l'abbandono di linee d'indirizzo". Come dire lo Stato può anche rinunciare al controllo azionario ma l'Europa docet. "Non c'é nessun paese dell'Europa occidentale - nota Cento - che non ha il controllo della propria compagnia di bandiera".
COMMENTA LA NOTIZIA
starfalcioni scrive...
ulisse3000 scrive...
Piramidas scrive...
codam scrive...