1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Alitalia cambia strategia: trasferiti al Nord 1.300 dipendenti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Svolta storica nella strategia di Alitalia. La compagnia della Magliana apre tre basi al nord, due a Milano e una a Venezia. Entro il 15 luglio 150 piloti dei voli di medio raggio saranno trasferiti nei due aeroporti milanesi e altre 30 in quello veneziano. Ma dal primo agosto saranno ben 400 i piloti che avranno lasciato la base di Fiumicino per le due lombarde e quella veneziana. Ad essi si aggiungeranno 900 assistenti di volto. Complessivamente saranno trasferiti 1.300 dipendendi Alitalia. E’ questo il punto principale dell’accordo raggiunto venerdì sera tra l’aerolinea guidata da Giancarlo Cimoli e le associazioni professionali e le organizzazioni sindacali dei piloti. L’introduzione del sistema operativo multibase con sedi a Milano Malpensa, Linate e il nuovo operativo da Venezia “suggella la realizzazione di obiettivi importanti sia sul fronte del contenimento del costo del lavoro e della gestione delle eccedenze, che sul fronte dell’efficienza rendendo più coerente le modalità di impiego dei piloti con le esigenze commerciali e di network”, recita il comunicato. “Sul piano della realizzazione dei recuperi economici, il risultato più importante è costituito dalla chiusura delle procedure di mobilità attraverso l’applicazione dell’accordo di solidarietà che prevede, per tutto il personale navigante tecnico, una riduzione di 20 giornate lavorative nel corso del biennio 2005-2006, con un programma attuativo decisamente flessibile, che consente la loro collocazione nei periodi di bassa operatività ma anche sulle giornate di riserva inutilizzate”.