1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Alcoa e VSMPO-AVISMA produrranno ferrovie in lega metallica leggera per la Russia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il gruppo specializzato nella lavorazione dell’alluminio Alcoa e la russa VSMPO-AVISMA, maggior produttore di titanio al mondo, hanno firmato un memorandum of understanding per la fabbricazione di prodotti in leghe metalliche leggere ad alta tecnologia destinati al settore dei trasporti industriali. L’accordo potrterà alla produzione dei binari per il trasporto passeggeri e vagoni merce, da destinare ai treni russi ad alta velocità di ultima generazione. I prodotti in lega leggera di metallo hanno ampia domanda in tutto il mondo perché soddisfano i parametri più aggiornati sulla salvaguardia dell’ambiente. I veicoli per il trasporto industriale in alluminio, infatti, sono più leggeri, quindi meno dispendiosi in termini di energia ed emissioni di carbonio, e fatti di un materiale, l’alluminio, che può essere facilmente recuperato.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Oro: prezzi a 1.261 dollari, focus sulle minute di domani

Sostanziale parità al Comex per il future con consegna giugno sull’oro che passa di mano a 1.261,5 dollari l’oncia (+2% nelle ultime cinque sedute). “Ancora una volta, l’oro si trova a riprendere fiato”, ha rilevato Ole Hanson, n.1 per le commodity d…

COMMODITY

Oro: tensioni politiche spingono i prezzi ai massimi da fine aprile

Rialzo di mezzo punto percentuale per il future con consegna giugno sull’oro, in aumento a 1.259,9 dollari l’oncia. I prezzi, sui massimi da tre settimane, capitalizzano la crescita della volatilità sulle piazze finanziarie e le tensioni in arrivo da…

COMMODITY

Petrolio: Brent si spinge sopra quota 54 dollari il barile

Quarta giornata consecutiva con il segno più per le quotazioni del greggio, in rialzo dello 0,82% a 54,05 dollari il barile. Nelle ultime cinque sedute il derivato è salito del 4,3% in attesa che l’Opec, l’Organizzazione che raggruppa i Paesi esporta…

COMMODITY

Petrolio: miglior settimana da inizio anno in attesa dell’Opec

Alla terza seduta consecutiva con il segno più, il Brent porta il saldo settimanale al +5,55%, il dato maggiore da inizio anno. Nuovo segno più all’ICE per il future con consegna luglio sul greggio, in aumento del 2,15% a 53,64 dollari il barile.