1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Alcoa apre bene la stagione delle trimestrali Usa: torna all’utile e batte le stime

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
La stagione delle trimestrali negli Stati Uniti parte con il piede giusto. Alcoa, il gruppo Usa dell’alluminio, ha snocciolato ieri sera conti in crescita e oltre le attese del mercato, grazie alla stabilità dei prezzi dei metalli. La società storicamente sanciva l’inizio ufficiale della earning season essendo il primo colosso industriale a pronunciarsi sui conti, e sebbene sia meno significativa adesso che è uscita dall’indice Dow Jones, resta comunque come evento simbolico per la partenza della stagione dei dati societari Oltreoceano.  
Alcoa ha generato nel secondo trimestre del 2014 un utile di 138 milioni di dollari, 0,12 dollari per azione. Nello stesso periodo del 2013 Alcoa aveva registrato una perdita di 119 milioni, pari a 0,11 dollari per azione. Escluse le voci straordinarie l’utile è ammontato a 0,18 dollari per azione, sopra il consensus degli analisti fermo a 0,12 dollari per azione. Meglio delle aspettative anche i ricavi che sono cresciuti del 7% a 5,8 miliardi di dollari (consensus a 5,6 miliardi). In scia ai risultati il titolo Alcoa ha guadagnato nel dopo-borsa oltre un punto percentuale. 
Per il futuro, il gruppo rimane fiducioso confermando una crescita della domanda globale di alluminio del 7% nel 2014. Non solo. Alcoa si aspetta grandi benefici dalla trasformazione del suo portafoglio. Proprio qualche settimana fa, ha annunciato l’acquisizione di Firth Rixson, società specializzata in parti di motore per l’industria aerospaziale. L’operazione permetterà al gruppo di ottenere 1,6 miliardi di dollari in ricavi aggiuntivi nel 2016, rafforzando nel settore aerospaziale.