1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Alcoa: analisti, trimestrale sostenuta da prezzi alluminio e dollaro debole

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alcoa promette un avvio in buona ascesa alla Borsa di New York dopo aver rilasciato nella notte risultati lievemente superiori alle attese. Il colosso dell’alluminio ha archiviato il secondo trimestre del 2008 con un utile per azione (Eps) pari a 66 centesimi per azione, in flessione del 24% rispetto agli 81 centesimi riportati nell’analogo periodo 2007. le attese erano di un Eps a 0,65 dollari. A pesare è stato soprattutto l’aumento dei costi di produzione. Per Citigroup a permettere a limitare i danni è stato il dollaro debole, mentre per Goldman Sachs di primaria importanza per il fatturato – sceso a 7,6 miliardi di dollari contro gli 8,1 miliardi precedenti – è stata l’ascesa delle quotazioni dell’alluminio. Infine per un’analisti da Calyon interpellato da Bloomberg ha rimarcato l’importanza dell’aumento dei prezzi dell’alluminio sui conti trimestrali, ma in prospettiva per i produttori di commodities come Alcoa è destinata a crescere la pressione sui margini a causa dell’escalation dei costi.