1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Alcoa, al via la stagione degli utili. Ecco le trimestrali più attese della prossima settimana

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
La stagione degli utili negli Stati Uniti è iniziata ufficialmente ieri sera con i conti trimestrali di Alcoa che hanno battuto le attese degli analisti. I positivi risultati finanziari del gigante americano dell’alluminio, considerati un termometro dello stato di salute dell’economia americana, fanno ben sperare per l’earning season appena iniziata. 
Pieno di utili per Alcoa nel terzo trimestre 2014
Il big americano dell’alluminio ha chiuso il penultimo trimestre dell’anno con un profitti che sono balzati a 149 milioni di dollari, ossia 12 centesimi ad azione, rispetto ai 24 milioni, ossia 2 centesimi ad azione, registrati nell’analogo periodo nel 2013. Al netto delle poste non ricorrenti l’utile per azione (Eps) si è attestato a 31 centesimi rispetto agli 11 centesimi di un anno prima, battendo i 22 centesimi indicati dal consenso Bloomberg. Migliori delle attese anche i ricavi che sono aumentati di circa l’8% a 6,2 miliardi di dollari, sorpassando i 5,84 miliardi pronosticati dal mercato
A sostenere la trimestrale le buone performance del comparto metalli con una domanda da parte del settore delle costruzioni, aereo e dell’auto in aumento. In particolare, i prezzi dell’alluminio hanno evidenziato una crescita del 16% rispetto al corrispondente periodo nel 2013. E Alcoa mantiene un atteggiamento ottimista per il futuro e conferma una crescita del 7% della domanda globale di alluminio in scia al settore aerospaziale, dell’auto e delle costruzioni
Il titolo Alcoa, che ha comunicato i conti del terzo trimestre a mercato chiuso, ha archiviato le contrattazioni a Wall Street in crescita dello 0,75%, per poi accelerare nell’afterhours (+2,43%).
Le principali trimestrali della prossima settimana
La prossima ottava vedrà in primo piano i numeri trimestrali dei big bancari e di alcuni colossi tecnologici a stelle e strisce:
– martedì 14 ottobre: Citigroup, Intel, Johnson & Johnson, JPMorgan e Wells Fargo;
– mercoledì 15 ottobre: American Express, Bank of America, BlackRock ed eBay;
– giovedì 16 ottobre: Advanced Micro Devices, Delta Air Lines, Goldman Sachs, Google e Mattel;
– venerdì 17 ottobre: Bank of New York Mellon, GE, Honeywell International e Morgan Stanley.