Airbus, DT e ora Vodafone nel mirino dei big russi

Inviato da Redazione il Ven, 03/11/2006 - 08:47
Continua l'offensiva all'economia del Vecchio continente da parte dei big russi. I grandi gruppi industriali di Mosca, con l'appoggio del Cremlino, ogni giorno mettono a segno una nuova tappa della loro strategia acquisti nell'Europa occidentale. E molto spesso la porta d'accesso è la Germania. Motivo? Li aiuta la partnership strategica con Berlino e l'attivismo di due personaggi chiave: l'ex cancelliere Gerard Schroeder e l'ex ceo di Deutsche Telekom. Due assi nella manica per la Russia. L'ultimo caso è il tentativo di Sistema di acquisire una minoranza di blocco proprio di Deutsche Telekom. Tentativo a cui il governo tedesco si oppone. Un'altra offensiva è in corso da parte di Altimo per acquisire Vodafone. La Germania rimane, dunque, la preferita dai russi. Ma l'assalto di Mosca non si ferma qui. Anche l'offensiva nell'energia guidata da Gazprom è importante. Il colosso energetico russo si sta muovendo per entrare nei pacchetti di alcuni giganti dell'energia tedeschi come Rwe, Rag e Ewe. Ma Gazprrom, oltre ad aver messo gli occhi su trenta società comunali o regionali del gas, tenta anche di entrare nelle consociate di E.On. Le vie dell'offensiva russa sono davvero infinite.
COMMENTA LA NOTIZIA