Aicon, raggiunto accordo con le banche creditrici

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Aicon ha raggiunto l’accordo sul debito con le banche creditrici. Secondo quanto comunicato dalla nota stampa odierna, il gruppo messinese ha sottoscritto un contratto con gli istituti di credito, in attuazione del piano di risanamento 2009-2012. In particolare l’accordo prevede il riscadenzamento dei finanziamenti a breve e a medio/lungo termine, l’apporto di nuova finanza per 10,1 milioni di euro e di ulteriori 6 milioni da parte dell’azionista di maggioranza. Quest’ultimo si è inoltre impegnato alla copertura delle perdite per tutta la durata del piano, attraverso la rinuncia al credito vantato nei confronti di Aicon.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA ITALIANA

Titoli di Stato: spread BTp-Bund 10y a 188 punti base

Spread a 188 punti base quando sono da poco passate le ore 13. Il differenziale di rendimento fra il BTp e il Bund a dieci anni è in risalita questa mattina dopo il rally di ieri, innescato dall’esito del primo turno delle presidenziali francesi, in …

BORSA ITALIANA

STM: maglia rosa a Piazza Affari, l’effetto Macron non svanisce

STMIcroelectronics torna a dir la sua a Piazza Affari dove in due sedute ha recuperato parecchio del terreno lasciato scoperto nelle scorse settimane. Il titolo questa mattina è tornato sopra i 14,5 euro e ora registra la miglior performance fra le b…

BORSA ITALIANA

Piazza Affari: prosegua in rialzo, FTSE Mib oltre 20.700 punti

Il tono mantenuto da Piazza Affari quest’oggi è ancora orientato al rialzo. L’indice FTSE Mib prosegue la corsa oltre i massimi da gennaio 2016 intorno alle ore 12.30 ha superato i 20.717 punti con un guadagno dello 0,16%.
Buona la seduta fino ad or…

BORSA ITALIANA

Technogym: titolo aggiorna massimi storici, per JP Morgan vale 5,50 euro

Seduta positiva per Technogym che questa mattina ha aggiornato i top storici a 7,11 euro. Il titolo cavalca l’onda lunga dell’euforia post-elezioni francesi anche se il +55% messo a segno da inizio anno parla di una storia di ottimismo che ora però p…