Agosti: "Dinamica petrolio e mkti finanziari pesa su fiducia consumatori Us"

Inviato da Redazione il Ven, 13/08/2004 - 16:35
"Il dato di pochi minuti fa sulla fiducia dei consumatori americani ha evidenziato nella scomposizione un miglioramento nella percezione del contesto attuale, tuttavia si è registrata una riduzione dell'outlook, influenzato da condizionamenti esterni, dai prezzi del petrolio e dal negativo andamento dei mercati finanziari." Queste le prime parole di Damiano Agosti, fund manager di Capitalgest, sull'uscita dell'indice di fiducia elaborato dall'Università del Michigan. Agosti ha poi proseguito: "La mia idea è che l'aumentato premio al rischio sul mercato azionario e la riduzione dell'orizzonte temporale degli investitori possano portare a un vuoto che, in assenza di catalizzatori, potrebbe vedere un rilancio del mercato solo con le elezioni presidenziali di novembre." Agosti ha poi concluso guardando ai dati diffusi alle 14.30: "Con riferimento al dato sulla trade balance l'impatto maggiore è quello sul dollaro, tuttavia è possibile dire che la crescita delle importazioni indica un consolidamento dei consumi. L'indice Ppi è invece stato un buon dato, nonostante il rischio paventato dal mercato sia quello di costi di produzione che salgono moderatamente e di una produzione che cala."
COMMENTA LA NOTIZIA