1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Agenzie di rating declassano Ford dopo annuncio prestito da 18 mld $

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Finanziamento da 18 miliardi di dollari per Ford Motor. E’ questa la somma che il colosso auto statunitense ha chiesto per supportare il rilancio e la ristrutturazione dell’azienda. Un prestito che dovrebbe materializzarsi entro la fine dell’anno con la partecipazione di un pool di banche composto da Citigroup, Goldman Sachs e Jp Morgan. La parte più sostanziosa del nuovo debito (15 miliardi) sarà assicurata dagli asset del gruppo, infatti tra le garanzie figurano brevetti, partecipazioni azionarie e stabilimenti. Ford ha precisato di attendersi circa 38 miliardi di dollari in liquidita’ entro la fine del 2006. Il colosso di Detroit ieri ha ceduto oltre 4 punti percentuali a Wall Street complice anche la decisione di Fitch, Moodys e Standard & Poor’s di tagliare il rating sul debito senior non garantito di Ford. S&P ha ridotto il merito di credito a CCC+, Moody’s a CCa1 e Fitch a B. Con questo nuovo finanziamento, Ford è in grado di far fronte agli impegni di cassa fino al 2008, ma si deteriora la posizione dei creditori non assistiti da garanzia. In caso di default, spiegano le agenzie di rating, la probabilita’ di recuperare i crediti non garantiti si dimezzerebbe.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MATERIE PRIME

Usa: scorte petrolio tornano a salire a sorpresa, +0,118 mln di barili

In crescita, seppur lieve, le scorte di petrolio statunitensi. Nell’ultima settimana le scorte di greggio si sono attestate a quota 509,213 milioni di barili, in rialzo di 0,118 mln rispetto al dato precedente. Il consensus era invece per un nuovo ca…

BRUXELLES

Russia: UE proroga di sei mesi sanzioni economiche

L’Unione europea ha deciso di prorogare di sei mesi le sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell’economia russa fino al 31 gennaio 2018. La decisione arriva dopo l’aggiornamento del presidente francese, Emmanuel Macron, e della cancellie…

BANCHE

Abn Amro, governo olandese vende quota del 7% e scende al 63%

Il governo olandese ha annunciato oggi la vendita del 7% di Abn Amro, la banca nazionalizzata durante la crisi finanziaria. Una privatizzazione parziale che riduce la partecipazione statale al 63%. Il prezzo di vendita di ciascun titolo è stato fissa…