1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Agenda macro: è la settimana di Fed e BoJ, ma non solo. Ecco tutti gli appuntamenti clou

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si è aperta una settimana cruciale per i mercati finanziari, con gli operatori che guardano alle decisioni delle due principali banche centrali del mondo, la Federal Reserve (Fed) e la Bank of Japan (BoJ). Entrambe annunceranno la loro decisione di politica monetaria mercoledì 21.
L’incertezza è alta, viste le ultime indiscrezioni e i contrastanti interventi dei diversi membri del Board nelle ultime settimane. Per quanto riguarda la BoJ gli analisti non escludono un taglio dei tassi di riferimento, mentre è visto meno probabile un ulteriore aumento degli acquisti di obbligazioni sovrane. La Fed, invece, dovrebbe mantenere invariati i tassi in attesa delle elezioni presidenziali. Lo scenario più probabile in questo caso è quello di un rialzo del costo del denaro di 25 punti base nella riunione di dicembre. Sebbene dalla Fed non ci si aspetti alcuna manovra sui tassi, gli investitori monitoreranno attentamente il comunicato e le parole di Janet Yellen, per capire quanto sia profonda la spaccatura tra i vari membri e quanto sia probabile un rialzo verso la fine dell’anno.

Gli altri appuntamenti di politica monetaria e i dati macro passeranno inevitabilmente in secondo piano. Tuttavia non mancheranno indicazioni importanti soprattutto nella seconda parte della settimana. Guardando all’agenda macro, le banche centrali rimarranno in primo piano anche giovedì 22 con la riunione di politica monetaria della Norges Bank e della Central Bank of the Republic of Turkey. Lo stesso giorno, la Banca centrale europea pubblicherà il bollettino economico e nel pomeriggio il numero uno, Mario Draghi, terrà un discorso a Francoforte.
Venerdì 23 sarà importante seguire la lettura finale del Pil della Francia relativo als econdo trimestyre e ancora di più la lettura preliminare dell’indice Pmi manifatturiero e dei servizi di Francia, Germania e intera Eurozona.