AGENDA DEL GIORNO: l'asta italiana da 7,5 miliardi catalizza l'attenzione

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 12/07/2012 - 09:37
Giornata molto importante per il ministero dell'Economia italiano, chiamato a raccogliere sul mercato primario 7,5 miliardi di euro in Bot a 1 anno. L'emissione sarà da seguire con cura principalmente per due ordini di motivi: il rapporto tra domanda degli investitori e offerta dello Stato sarà il primo, in quanto elemento di anticipare anche il futuro sentiment del mercato sui titoli italiani, il tasso di interesse richiesto sarà il secondo. A metà giugno il rendimento sfiorò il 4%, in questa occasione potrebbe scivolare, secondo quanto prezza il secondario, sotto il 3%.

Sul fronte della politica monetaria, i verbali del meeting della Fed del 19-20 giugno pubblicati ieri sera hanno evidenziato come la banca centrale Usa sia pronta a sostenere l'economia tramite ulteriori acquisti di titoli di Stato americani. Un nuovo Quantitative Easing, il QE3, appare invece al momento un'ipotesi più defilata.

In Giappone, la BoJ ha confermato i tassi di interesse prossimi allo 0%. Un giudizio significativo sulle prospettive economiche del Sol Levante è stato espresso dai banchieri centrali locali, secondo cui il Giappone sta riprendendosi e il ciclo economico sarà sostenuto dalla domanda interna senza la necessità di portare avanti ulteriori misure straordinarie di stimolo alla crescita. Le prospettive dell'economia europea saranno un altro fattore in grado di condizionare i mercati oggi, con la Bce che alle 10 italiane pubblicherà il bollettino mensile.

Altri dati macroeconomici di rilievo:

ZONA EURO
Disoccupati aprile della Grecia (11:00)
Produzione industriale maggio dell'Eurozona (11:00)

USA
Prezzi export giugno (14:30)
Prezzi import giugno (14:30)
Nuove richieste sussidi disoccupazione settimanali (14:30)
COMMENTA LA NOTIZIA