1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Aem prende la mira in Svizzera, titolo ben comprato

QUOTAZIONI A2a
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Aem ben comprata a Piazza Affari. Il titolo della municipalizzata meneghina sale di oltre un punto percentuale, scambiando a quota 1,8070 euro. A sostenere gli ordini di acquisto è la mossa della svizzera Atel. La società oltre il confine, di cui Aem possiede il 5,8%, ha deciso di rimandare di almeno 6 mesi il progetto di fusione con Motor-Columbus. All’origine di questo adeguamento delle modalità vi è una decisione adottata il 3 maggio 2006 dalla Camera delle offerte pubbliche di acquisto della Commissione Federale delle Banche. La Camera, contrariamente alla raccomandazione della Commissione delle offerte pubbliche di acquisto, istanza specializzata in materia di acquisizioni, ha ritenuto che l’offerta di cambio di azioni Atel con azioni di Motor-Columbus in combinazione con l’imminente fusione non è compatibile con la legge federale sulle borse. Secondo indiscrezioni di stampa in questo modo si sarebbero riaperti i giochi per Aem Milano. Il presidente dell’utility milanese, Giuliano Zuccoli, ha recentemente ribadito di essere interessato a una quota di Atel di almeno il 20%. “La nostra partecipazione in Atel non può essere di carattere finanziario”, ha detto in occasione della presentazione del piano 2006-2011, ribadendo che: “In Atel o abbiamo una quota del 20% o vendiamo. E’ difficile che rimarremo con una quota del 5 per cento”.