Aem, per Centrosim se sale oltre il 51% in Delmi effetti positivi sul tp

Inviato da Redazione il Gio, 26/05/2005 - 15:06
Quotazione: A2A
Nulla di fatto dall'incontro fra i vertici di Aem e quelli di Enia per l'ingresso di quest'ultima in Delmi. "I motivi risulterebbero la mancanza di accordi sulla governance e sui meccanismi per l'eventuale uscita dall'azionariato del veicolo", sostengono gli analisti di Centrosim nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com. Le trattative vertono su una quota intorno al 25%, che implicherebbe per Enia un investimento complessivo intorno ai 450 milioni di euro. A questo punto "dovrebbero rafforzarsi a questo punto le trattative con altri operatori del settore, fra cui Linea group, ma in alternativa numerosi partner finanziari sono pronti a supportare il progetto, sebbene ciò comporti un rinvio sul nodo della definizione industriale dell'azionariato", commentano ancora gli esperti. "Nel caso in cui invece Aem porti la propria quota in Delmi
ad oltre il 51% previsto, questo produrrebbe effetti positivi in termini di target price, per via della crescita delle sinergie industriali e finanziarie", concludono. Rating buy (titolo da acquistare) confermato con prezzo obiettivo a 2 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA
Superspazzola scrive...
giocar46 scrive...
giocar46 scrive...
 

A2A

A2a