Aem: Caboto valuta positivamente fine avventura in Fastweb

QUOTAZIONI A2a
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Aem ha ceduto la partecipazione dell’8,4% in Fastweb per un controvalore di 288 milioni di euro con una valutazione implicita di circa 43 euro per azione Fastweb. La notizia non è stata un fulmine a ciel sereno per gli analisti di Caboto. “A dicembre 2004 Aem aveva definito un operazione di
prestito titoli con scadenza luglio 2005 con contestuale operazione di copertura del prezzo”, dicono a sostegno della loro tesi. Gli esperti comunque sono soddisfatti della mossa della municipalizzata milanese. “Giudichiamo positivamente la notizia che finalmente chiude l’avventura Aem nelle tlc e rende disponibile liquidità per l’operazione Edison. Stimiamo una plusvalenza 2005 di circa 71 milioni di euro, che implica un upside sul nostro valore della somma delle parti di Aem, in cui includiamo le partecipazioni finanziarie al valore di libro di circa il 2%”, aggiungono.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BILANCI

A2A: balzo dell’utile 2016. Ebitda 2017 visto a 1,12-1,15 miliardi

L’esercizio 2016 del Gruppo A2A si è chiuso con un utile netto “reported” di 224 milioni di euro, dai 73 milioni dell’esercizio 2015. Al netto delle partite non ricorrenti, l’utile netto si è attestato a 377 milioni, in aumento del 35,6% rispetto al precedente esercizio. Nell’esercizio, i ricavi del Gruppo sono risultati pari a 5.093 […]

A2A: titolo cede oltre l’1%, per Citigroup ora è da vendere

A2A viaggia in territorio negativo a Piazza Affari, dove lascia sul parterre oltre 1 punto percentuale a 1,393 euro, sulla scia della bocciatura arrivata questa mattina da Citigroup. Gli analisti del colosso bancario americano hanno tagliato il giudizio sulla multiutility lombarda a sell dal precedente neutral (target price 1,25 euro).

A2A, sottoscritti nuovi patti parasociali con il Montenegro

A2A ha sottoscritto oggi con il governo del Montenegro la proroga dei patti parasociali risalenti al 29 agosto del 2016 relativi alla gestione della società Epcg. L’accordo, si legge nella nota odierna, prevede una durata semestrale e pertanto scadrà il prossimo 30 giugno. Non sono stati invece modificati gli altri termini e condizioni dei patti.