1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Aem-Asm, giorni decisivi per le trattative

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La fusione tra Aem Milano e Asm Brescia rishia clamorosamente di saltare. Dopo il fallimento delle trattative tra Hera Bologna e l’emiliana Enia, anche la fusione tra i due gruppi lombardi non appare più così certa. Dopo quattro mesi di colloqui e trattative, ora è tutto in mano ai soci di maggioranza: il comune di Milano, possessore del 34% di Aem e quello di Brescia, con una quota maggiore di Asm, intorno al 69% del capitale. L’incontro decisivo sarà nei prossimi giorni tra i sindaci Moratti e Corsini e non è esclusa la possibilità che il tavolo salti, aprendo la strada all’inserimento di Hera. Il gruppo bolognese aprirebbe subito le trattative con quello bresciano. La spaccatura tra le parti sarebbe sugli accordi di governance con cui portare avanti la nuova società. Corsini vorrebbe una fusione, mentre la Moratti preferirebbe affidare il controllo delle due società ad una holding. Soluzione quest’ultima mal vista a Brescia, perchè la Consob costringerebbe i soci di maggioranza a lanciare una costosa Opa sui soci minori. La fusione invece costringerebbe Milano a comprare una parte del prestito obbligazionario convertibile per equilibrare il proprio valore in Borsa (il comune ha il 34%) con quello del comune bresciano (69%). Alle aggregazioni tra utility guarda con interesse anche Romano Prodi. In molti nel suo governo spingono affinchè le ex municipalizzate non si facciano trovare impreparate di fronte alla probabile concorrenza di gruppi stranieri. Intanto Piazza Affari sembra crederce nelle utility e ieri un’azione di Aem valeva 2,56 euro, in crescita del 40% rispetto a sette mesi fa, mentre Asm Brescia ha fatto meglio, quasi più 50%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CAMBI

Ferragamo: Cfo Ugo Giorcelli si dimette

Salvatore Ferragamo ha annunciato che il direttore amministrazione, finanza e controllo, Ugo Giorcelli, lascerà dal prossimo 11 gennaio l’incarico di Cfo “per intraprendere un nuovo percorso di crescita professionale”. In …

ITALIA

LU-VE acquista divisione “Air” di Alfa Laval

LU-VE ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione della divisione “Air” del Gruppo Alfa Laval, attiva nella produzione e commercializzazione di scambiatori di calore ventilati industriali e commerciali …

Oggi incontro con Juncker

Manovra, Conte punta a taglio target deficit a 2,05%-2,08%

In attesa dell’incontro con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, previsto per la giornata di oggi, il premier Giuseppe Conte starebbe pensando di tagliare il target sul deficit-Pil dal …