1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Aem-Asm, è tutto pronto per celebrare le nozze

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nonostante i mesi di trattative estenuanti e l’accelerazione di questi ultimi giorni, la data del matrimonio tra Aem Milano e Asm Brescia è stata ancora una volta rimandata. Anche se venerdì sembrava fosse tutto pronto per celebrare il matrimonio delle multiutility del Nord, ieri, i due consigli di amministrazione non hanno dato il via libera ufficiale alla fusione che è attesa , ora, entro la giornata di oggi.


A mischiare le carte in tavola è stata la cancellazione del cda della municipalizzata di Brescia. Secondo alcune indiscrezioni, alla base dell’annullazione della riunione ci sarebbero alcuni nodi da sciogliere come quello relativo alla governance, al concambio e circa il dividendo straordinario che Asm dovrebbe distribuire qualora arrivasse il nulla osta alla fusione. Ma se il consiglio di amministrazione bresciano non si è nemmeno incontrato, quello di Aem, si è regolarmente riunito domenica mattina.
Molta la carne su fuoco per le due parti e molti i temi all’ordine del giorno che sono stati affrontati in serata dagli advisor dei principali azionisti delle due società, il comune di Milano e quello di Brescia. Tra le file della munipalizzata meneghina ci sono Jp Morgan, Citigroup e Mediobanca, mentre per quella di Brescia Intesa Sanpaolo e Merrill Lynch.
 
Mancano, dunque, ancora da sciogliere due nodi fondamentali: quello relativo al concambio e e alla governance. Proprio sul fronte governance, l’accordo prevede un sistema dualistico, con il presidente di Asm a guidare il consiglio di sorveglianza, mentre quello di Aem in testa a quello di gestione. Per quanto riguarda il concambio, invece, potrebbero essere confermati i valori di chiusura di venerdì a Piazza Affari, ovvero1,65 azioni Aem per ogni titolo Asm. In seguito all’intesa, vedrà la nascita una superutility che avrà sede legale a Brescia e una capitalizzazione di 8,8 miliardi di euro, diventando il terzo operatore energetico sul mercato italiano.

Insomma, oggi si preannuncia come essere l’ennesima giornata giusta per pronunciare il fatidico sì, nell’attesa, le azioni Aem e Asm Brescia e i relativi strumenti correlati rimarranno temporaneamente sospese dalle contrattazioni in attesa di un comunicato. Lo ha reso noto Borsa Italiana.