1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Aem e Asm corrono dopo ok a fusione da mondo politico

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si preannuncia una seduta all’insegna degli ordini di acquisto per i “promessi sposi” Aem e Asm Brescia, che al momento guadagnano rispettivamente l’1,06% a 1,105 euro e il 2,48% a 3,39 euro. Ieri si è svolto l’atteso confronto tra il sindaco di Milano, Letizia Moratti, e quello di Brescia, Paolo Corsini, al termine del quale è apparso evidente il consenso circa la bontà del progetto di fusione tra le due utilities locali. Sono stati così abbozzati i tempi dell’operazione: “Entro la fine dell’anno – ha spiegato Letizia Moratti al termine dell’incontro con il collega bresciano – sarà pronto un piano industriale e di governance che studieranno i nostri advisor. Nel frattempo, informeremo gli azionisti di minoranza delle sue società, oltre che i consigli comunali”. La partnership dovrebbe poi allargarsi, in un secondo momento, ad altri soggetti che operino nel settore. A questo proposito il mercato sembra oggi scommettere su Hera, la multiutility dell’Emilia Romagna, anch’essa in luce con un rialzo che attualmente si aggira intorno al 2,19% a 2,8 euro.