Aedes, presa in esame manifestazione interesse di Colony Capital

QUOTAZIONI Aedes
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione straordinario di Aedes, riunitosi in data odierna, informa che l’azienda, “congiuntamente all’advisor Vitale & Associati, ha iniziato i colloqui con il sistema bancario, al fine di presentare la situazione finanziaria del guppo. La conclusione della prima parte di incontri è avvenuta in un clima di generale collaborazione, facendo leva sulla professionalità del management aziendale e sulla solidità del patrimonio immobiliare di gruppo”. Per quanto concerne le operazioni immobiliari, il cda del gruppo attivo nel settore del real estate rende noto che “in questa fase, Aedes sta continuando a vagliare alcune proposte relative sia alla cessione di assets e di partecipazioni ritenute non strategiche, sia alla realizzazione di joint ventures nell’ambito dello sviluppo, attività propedeutiche al lancio di fondi immobiliari, che consentiranno di rientrare di almeno il 50% dell’equity investito con l’ulteriore beneficio di deconsolidare il debito bancario”. Ades conferma inoltre le indiscrezioni di stampa, secondo cui il nome del cavaliere bianco potrebbe essere quello del magnate americano Tom Barrack: “E’ stata presa in esame una manifestazione d’interesse non binding, con richiesta di esclusiva, pervenuta dal fondo Colony Capital avente ad oggetto il possibile acquisto delle partecipazioni detenute da Aedes nelle joint ventures “housing” con Cordea Savills e con il Gruppo Operae, rilevando la necessità di ulteriori approfondimenti sul contenuto della proposta”.