1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Adr, ora si ripensa a nuova struttura gruppo e a un possibile ritorno in Borsa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La bufera su Aeroporti di Roma si è forse placata. Gemina, la società che gestisce Adr, ha acquistato l’intera quota che era detenuta dagli australiani Macquarie. Già nel weekend le trattative erano a buon punto anche se l’uscita dei Romiti, soci storici del gruppo, e dell’amministratore delegato, Franco Tatò, hanno dato qualche scossone di incertezza. Ora che Adr è 100% di proprietà Gemina, i soci devono pensare alla nuova struttura del gruppo. Secondo alcune indiscrezioni una ipotesi sarebbe quella di un accorciamento della catena di controllo, per evitare altri intoppi in futuro. A riguardo si sta pensando a una fusione con Leonardo, la subholding che controlla il 51% di Adr ma che a sua volta è posseduta interamente da Gemina. Ma c’è anche l’idea di un’ulteriore semplificazione con la fusione diretta di Adr e Gemina. Alcuni soci infatti vorrebbero vedere un ritorno in Borsa.