1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

AdR: fumata nera sul nuovo business plan, tutto rinviato a febbraio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ ormai muro contro muro tra i soci di Aeroporti di Roma. Venerdì è arrivata una fumata nera sull’atteso voto sul nuovo piano industriale della società che gestisce gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino. Il terremoto ha coinvolto l’azionista di riferimento Gemina, al cui interno sono da tempo in atto le grandi manovre di riassetto. La contesa vede da una parte la famiglia Romiti e Macquaire da una parte e il tandem Clessidra-Benetton dall’altra. La holding partecipata anche da Mediobanca, Capitalia e FonSai è pertanto in una situazione di stallo e il nuovo piano 2007-2016 per la controllata AdR è slittato ancora. Tutto rinviato a febbraio come recita lo scarno comunicato uscito nella serata di venerdì: “Tale piano sarà oggetto di ulteriori approfondimenti e analisi e verrà sottoposto all’esame del Consiglio di Amministrazione di ADR in una riunione prevista nel prossimo mese di febbraio”. Un’attesa lunga già quattro mesi con soprattutto gli australiani di Macquaire e i Romiti che contestano ler strategie dell’attuale management per il rilancio e lo sviluppo dell’hub. In particolare Macquaire non è disposta a dare il via libera al piano di investimenti da 2 miliardi di euro ritenuti indispensabili dall’ad Basile.