1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Adidas dimezza ritmo di crescita e la Borsa castiga il titolo, ma continua il boom negli Usa

Adidas non centra le attese a livello di crescita dei ricavi nel terzo trimestre, ma conferma la guidance 2017 e si aspetta un quarto trimestre molto solido. Titolo giù di …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Rallenta la crescita di Adidas che nel terzo trimestre dell’anno ha riportato ricavi per 5,677 miliardi di euro, in crescita dell’8,7%%, a un ritmo di crescita più che dimezzato rispetto al trimestre precedente quando segnò un +20%. I riscontri delle vendite sono sotto le attese che erano di +9,5% (consensus Bloomberg). Leggermente meglio delle attese invece l’utile netto a 526 mln (consensus 512 mln). L’utile operativo trimestrale si è portato a 795 mln (+35%). “E’ stato un altro trimestre di risultati forti e siamo in piena strada per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi finanziari per l’intero 2017”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Adidas, Kasper Rorsted.

A Francoforte il titolo Adidas cede il 3% circa a 179 euro. Il saldo da inizio anno rimane ampiamente positivo (+19%) anche se il titolo si sta allontanando ulteriormente dai massimi storici toccati a fine luglio oltre quota 200 euro, in particolare negli ultimi due mesi segna una pesante flessione di oltre il 10%.

Negli ultimi due anni il titolo ha più che raddoppiato il proprio valore raggiungendo una capitalizzazione record di circa 40 miliardi di euro.

Il ceo Rorsted professa ottimismo: non vedo alcun rallentamento negli Usa

La crescita rimane sostenuta in Cina (+28%) e in Nord America (+23%), mentre i ricavi sono scesi del 17% in Russia. Il ceo Kasper Rorsted, al timone dal 2016 e artefice del cambio di marcia del gruppo negli ultimi due anni, non mostra preoccupazione: “È chiaro che stiamo guadagnando quota di mercato negli Stati Uniti. Non vedo alcun rallentamento visto che quest’anno in ogni trimestre siamo saliti di oltre il 30% negli Usa”.

Adidas ha confermato la guidance 2017. Il colosso tedesco dell’abbigliamento sportivo sta crescendo a tassi di crescita praticamente doppi rispetto alla storica rivale Nike e lo scorso luglio aveva rivisto nuovamente al rialzo le stime per l’intero 2017 con ricavi attesi crescere nel range +17-19%.