1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Acquisti su finanziari non si placano a Piazza Affari, Mps e le popolari ancora su

QUOTAZIONI Unipol
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La settimana di Piazza Affari è cominciata all’insegna di un rinnovato interesse da parte degli operatori sul settore finanziario italiano. Con l’approvazione della fusione fra Bp e Bpm si sono riaccese le speculazioni su un’eventuale ondata di aggregazioni nel comparto, specie quello delle popolari. Sotto questa eventualità gli investitori cominciano a scommettere sui titoli che potrebbero essere interessati a tale prospettiva: pioggia di acquisti quindi fra ieri e oggi su Bper, +4,6% a 4,04 euro, e UBI Banca, +2,41% a 2,378 euro. Ma il flusso monetario è diretto anche fuori dal listino principale dove si guarda con interesse a Creval, +3,36% a 0,39 euro, e a Banca popolare di Sondrio, +1,46% a 2,78 euro.

Sempre in tema bancario, grande balzo di Mps che si porta 0,185 euro, in guadagno di oltre il 6 per cento. Oggi il management con a capo il neo Ad Morelli analizzerà il piano proposto da Corrado Passera. Secondo quanto scritto da Il Sole 24 Ore, gli anchor investor sarebbero disponibili ad investire fino a 2,5 miliardi di euro a condizione di poter effettuare una due diligence. L’unico nome di cui al momento è nota l’identità sarebbe quello del fondo britannico Atlas.

Vivace anche l’attività sui titoli assicurativi: ben comprate Unipolsai, che guadagna un +2,24% a 1,60 euro, e Unipol, +2,12% a 2,60 euro. Intanto cresce l’attesa per la riunione della Bce di giovedì con le possibili indicazioni sull’avanzamento del programma di quantitative easing.