1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Acque Potabili rimbalza a Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo il pesante -5,41% della vigilia, il titolo Acque Potabili recupera terreno quest’oggi a Piazza Affari, facendo registrare un balzo del 4,54% e attestandosi a 5,735 euro. Sopra la media i volumi: in giornata sono già passati di mano 165.714 pezzi, contro una media giornaliera riferita all’ultimo mese di contrattazioni pari a 89 mila pezzi. Da ricordare che ha preso il via il 19 novembre per concludersi il 29 del mese l’offerta sia pubblica sia istituzionale che ha per oggetto un massimo di 10,25 milioni di azioni ordinarie in arrivo da un aumento di capitale. Una volta terminata l’offerta globale, il mercato deterrà una partecipazione pari a circa il 37,4% del capitale sociale di Acque Potabili, che potrebbe salire a circa il 40% in caso di integrale esercizio della cosiddetta “greenshoe”, rispetto all’attuale 12%. Ciò significa dunque che una volta completata l’offerta il flottante salirà in maniera considerevole. Il prezzo massimo di offerta è stato determinato in 4,80 euro per azione, cioè al di sotto dell’attuale prezzo di Borsa del titolo del gruppo controllato da Iride Acqua Gas (ex Amga) e Società metropolitana acque Torino (Smat).

Commenti dei Lettori
News Correlate

Acque Potabili: ultimo giorno di quotazione il 30 gennaio

Dal 1° febbraio 2015 sarà effettiva la fusione per incorporazione di Acque Potabili Spa in Sviluppo Idrico Spa. Lo comunica una nota, in cui si sottolinea che la società post-fusione assumerà la denominazione di Acque Potabili Spa, con sede in Torino. L’ultimo giorno di quotazione del titolo Acque Potabili nel segmento Standard Classe 1 del […]

Acque Potabili e Sviluppo Idrico stipulano l’atto di fusione

Acque Potabili e Sviluppo Idrico hanno emesso un comunicato congiunto per annunciare di aver stipulato l’atto di fusione per incorporazione della prima nella seconda. La fusione diverrà efficace dal 1° febbraio 2015. La Società incorporante post fusione assumerà la denominazione sociale di Acque Potabili, con sede a Torino. A seguito dell’efficacia della fusione le azioni […]

Iren: lanciata Opa su Acque Potabili finalizzata al delisting

Iren, Iren Acqua Gas (Iag, società interamente detenuta da Iren) e Società metropolitana Acque Torino (Smat) hanno deliberato di promuovere, tramite la società Sviluppo Idrico (il cui capitale è detenuto in parti uguali da Iag e Smat), un’offerta pubblica di acquisto totalitaria su 13.785.355 azioni Acque Potabili. Attualmente Iag e Smat detengono rispettivamente 11.108.795 e […]

Acque Potabili: ricavi in crescita nei primi sei mesi, scende l’indebitamento

Il Gruppo Acque Potabili ha chiuso il primo semestre 2011 con ricavi consolidati per 38,8 milioni di euro, +3,1% nel confronto con i 37,6 mln del pari periodo 2010, ed un risultato ante imposte positivo per 2,1 mln, dagli 1,7 mln precedenti (+23,5%). La posizione finanziaria netta del Gruppo a fine giugno è risultata negativa […]