1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Acque Potabili: Luzzati, su ultimo trim. peseranno costi start-up Sicilia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Acque Potabili, che nel 2006 aveva archiviato l’esercizio con una perdita netta di pertinenza della capogruppo pari a circa un milione di euro, nei primi 9 mesi dell’anno in corso ha messo a segno un utile pari a 90 milioni di euro (rispetto ai 15 milioni dell’analogo periodo del 2006). Nonostante che la società, nel presentare questa mattina in Borsa l’offerta di azioni per finanziare la crescita in Sicilia e la riduzione dell’indebitamento, non si sia sbilanciata nel fornire stime, il presidente, Luigi Luzzati, ha spiegato che se è vero che “abbiamo avuto 9 mesi di crescita” è altrettanto vero che “nell’ultimo trimestre del 2007 avremo l’impatto negativo sui conti dello start-up di Palermo”. Per ovvi motivi dunque è esclusa l’opzione dividendo: “Questa è una fase di sviluppo per Acque Potabili – ha spiegato Luzzati – e le risorse saranno tutte indirizzate in questa prospettiva. Non saremo una utility che ricompensa i propri azionisti tramite una cedola (come generalmente accade, ndr), ma saremo una utility con prospettive di crescita superiori alla media del settore”.