1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Acque Potabili: Acea e Veolia sotto il 2%, Nuova Sap al 97,380%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cambia l’assetto azionario di Acque Potabili a segiuto dell’Opa lanciata da Nuova Sap. Al 22 giugno, la Nuova Sap ha portato la propria quota al 97,380% dal 67,047% pre Opa. Acea e Velolia Invironnment sono invece scese sotto la soglia del 2% dal 13,780% e 14,360% detenuto in precedenza.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Acque Potabili: ultimo giorno di quotazione il 30 gennaio

Dal 1° febbraio 2015 sarà effettiva la fusione per incorporazione di Acque Potabili Spa in Sviluppo Idrico Spa. Lo comunica una nota, in cui si sottolinea che la società post-fusione assumerà la denominazione di Acque Potabili Spa, con sede in Torino. L’ultimo giorno di quotazione del titolo Acque Potabili nel segmento Standard Classe 1 del […]

Acque Potabili e Sviluppo Idrico stipulano l’atto di fusione

Acque Potabili e Sviluppo Idrico hanno emesso un comunicato congiunto per annunciare di aver stipulato l’atto di fusione per incorporazione della prima nella seconda. La fusione diverrà efficace dal 1° febbraio 2015. La Società incorporante post fusione assumerà la denominazione sociale di Acque Potabili, con sede a Torino. A seguito dell’efficacia della fusione le azioni […]

Iren: lanciata Opa su Acque Potabili finalizzata al delisting

Iren, Iren Acqua Gas (Iag, società interamente detenuta da Iren) e Società metropolitana Acque Torino (Smat) hanno deliberato di promuovere, tramite la società Sviluppo Idrico (il cui capitale è detenuto in parti uguali da Iag e Smat), un’offerta pubblica di acquisto totalitaria su 13.785.355 azioni Acque Potabili. Attualmente Iag e Smat detengono rispettivamente 11.108.795 e […]

Acque Potabili: ricavi in crescita nei primi sei mesi, scende l’indebitamento

Il Gruppo Acque Potabili ha chiuso il primo semestre 2011 con ricavi consolidati per 38,8 milioni di euro, +3,1% nel confronto con i 37,6 mln del pari periodo 2010, ed un risultato ante imposte positivo per 2,1 mln, dagli 1,7 mln precedenti (+23,5%). La posizione finanziaria netta del Gruppo a fine giugno è risultata negativa […]