Acer, nel 2008 i ricavi crescono del 18%

Inviato da Redazione il Ven, 10/04/2009 - 10:23

Ricavi consolidati in crescita per Acer. Il consiglio di amministrazione del gruppo produttore di computer con base a Taipei, in Taiwan, il 31 marzo scorso ha approvato i dati di bilancio al 31 dicembre 2008. Tali dati hanno evidenziato ricavi consolidati in crescita del 18% rispetto all'esercizio precedente, a quota 546,26 miliardi di nuovi dollari di Taiwan, corrispondenti a 16,65 miliardi di dollari statunitensi.

Il risultato operativo di Acer nel 2008 è invece migliorato portandosi da 10,19 a 14,07 miliardi di nuovi dollari di Taiwan (in dollari Usa il progresso sarebbe dai 310,3 milioni del 2007 ai 428,8 milioni del 2008). Dopo il pagamento delle tasse, gli utili si sono attestati a 11,74 miliardi di nuovi dollari taiwanesi (357,8 milioni di dollari Usa), rispetto ai 12,96 miliardi dell'esercizio precedente (394,9 milioni di dollari Usa). L'utile per azione (eps) nel 2008 è stato pari a 4,72 dollari taiwanesi, rispetto al dato di 5,33 risalente all'anno prima.

Limitando l'analisi all'ultimo trimestre del 2008, i ricavi consolidati di Acer si sono attestati a 134,94 miliardi di dollari taiwanesi (4,11 miliardi di dollari Usa), in calo dell'8% annuo. Il risultato operativo è invece cresciuto del 15%, portandosi a 3,98 miliardi di dollari taiwanesi, corrispondenti a 121,1 milioni di dollari statunitensi, con un margine operativo nell'ordine del 2,94%, in linea con le aspettative annunciate al mercato da Acer lo scorso gennaio. I riflettori, intanto, sono puntati verso l'assemblea degli azionisti, che si terrà a Taipei il 19 giugno del 2009.

Intanto, la strategia multi-brand elaborata da Acer, nata dallo studio dei segmenti di utenza, è giunta oggi alla sua terza fase, consistente nella realizzazione di nuove gamme di prodotto sviluppate partendo dall'analisi delle pulsioni d'acquisto. La multibrand strategy, con l'attuazione della terza fase, ha portato alla presentazione di un portafoglio prodotti con look & feel distintivi per ogni brand. Ora l'utente finale può riconoscere a colpo d'occhio il brand del prodotto e di conseguenza il pc personale più adatto al proprio modo di essere.

COMMENTA LA NOTIZIA