1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Accordo Telecom Italia-Mediaset si farà. Parola di Ben Ammar

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

jcrop-preview

Telecom Italia presto stringerà un accordo commerciale con Mediaset dopo quello raggiunto qualche mese fa con Sky. Lo ha annunciato Tarak Ben Ammar, consigliere del colosso tlc italiano, intervistato questa mattina da Giovanni Minoli a Mix24 su Radio24. “Telecom come tutte le grandi compagnie di telefonia ha bisogno del quadruple, deve fornire telefonia fissa, telefonia mobile, Internet e televisione. Dunque i contenuti saranno necessari. Telecom ha già un accordo con Sky, ne farà uno con Mediaset“. 
 
Secondo l’imprenditore franco-tunisino, la rete di Telecom Italia non verrà scorporata: “Tutte le aziende possono essere preda, però io vedo più una Telecom cacciatore, perché non vedo nessuno attaccare Telecom. La rete di Telecom non verrà scorporata”. “Però – spiega – si può pensare Telecom anche scorporata dalla rete perché è solo in Italia che l’operatore è privato con la rete privata. In Francia no, in Germania no, in Inghilterra no. Telecom era pubblica, è stata privatizzata da un governo. Non è che adesso dici agli investitori che hanno messo decine e decine di miliardi ‘scusate, ci siamo sbagliati, la scorporiamo‘. Io non ci credo, e sarebbe un danno anche per la libertà”, ha aggiunto. 
 
Ben Ammar si è poi soffermato ancora su Mediaset e, a una domanda di Minoli su un possibile accordo con Murdoch, si è detto sicuro che Berlusconi e Murdoch in futuro troveranno un accordo: “Intanto si amano e si rispettano. Io farei di tutto, se possibile, perché ci sia una piattaforma e non due”, ha risposto l’imprenditore, convinto che l’intesa ci sarà. Il finanziere è quindi intervenuto sulla Rai, spiegando che a suo dire il servizio pubblico debba “essere l’ambasciatore della terra, delle radici. La Rai non deve fare troppa tv commerciale, deve vendere il Made in Italy, la vostra cultura, la bellezza dell’Italia è nelle cose che nessun’altro ha“. Ben Ammar ha quindi parlato del presidente del Consiglio Matteo Renzi: “Le riforme di Renzi sui mercati internazionali sono auspicabili e cominciano a essere credibili. Si vede una primavera italiana in Europa“.