1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Accordo Sec porta perdita 2008 di Ubs ai massimi storici

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ubs ha rivisto verso l’alto l’ammontare delle perdite riferite all’esercizio 2008 per tenere conto di un’ammenda concordata tra la banca e il governo degli Stati Uniti. La perdita netta cumulata passa dai 19,7 miliardi di franchi annunciati il 10 febbraio scorso a 20,9 miliardi. Si tratta del rosso più ampio della storia dell’istituto elvetico, ma anche della perdita più grande mai registrata da un’azienda appartenente alla Confederazione.


La differenza è da imputare all’accordo concluso con il dipartimento della Giustizia americano e con la Sec nell’ambito degli accordi risolutivi delle indagini sulle attività transfrontaliere di UBS negli Stati Uniti; e alla determinazione da parte della Banca Nazionale Svizzera (BNS) della valutazione al 30 settembre 2008 di circa 7,8 miliardi di dollari di titoli non ancora trasferiti da Ubs al fondo SNB StabFund

In una lettera inviata agli azionisti dal presidente, Peter Kurer,  e dall’amministratore delegato, Oswald Gruebel, Ubs ha spiegato di mantenere un outlook per il breve termine “estremamente prudente”.