Accordo di fornitura tra Fiat e DaimlerChrysler

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 19/06/2007 - 11:43
Quotazione: FCA CHRYSLER

All'indomani della promozione di Fitch, che ha innalzato il giudizio del credito a lungo termine su Fiat a "BBB-" da "BB"con outlook stabile, il Lingotto riaccende i motori. E questa volta lo fa siglando un accordo di collaborazione strategica nel campo dei motopropulsori con DaimlerChrysler truck group e la propria divisione di powertrain tecnologies (Ftp).

L'intesa prevede la fornitura a lungo termine - come si apprende nel comunicato congiunto diramato dalle due società - alla Mitsubishi fuso bus & truck corporation (Mftbc) di motori diesel light duty, realizzati per il veicolo commerciale leggero Canter, presto in vendita nei principali mercati europei e in quello giapponese. Saranno circa 80 mila i motori F1c che Fiat dovrà fornire ogni anno, a partire dal 2009, a Mitsubishi Fuso, con l'intento,  di aumentare  i volumi negli anni successivi. In dettaglio, il motore è un diesel common rail con una cilindrata da 3,0 litri, una potenza nominale di 177 CV a 3.500 giri al minuto e una coppia di 400 Nm a 1.400 giri/min.

Un accordo di fornitura strategica che fornisce, però, sia alla casa automobilistica italiana sia a quella tedesca la possibilità di guardare con interesse all'Oriente e soprattutto di esaminare ulteriori potenziali possibilità di business in mercati come quello dell'Asia Sud-orientale.
E la valenza strategica dell'intesa, che si farà sentire su tutto il gruppo torinese, è stata messa in evidenza dal numero uno di Fiat, Sergio Marchionne, che ha dichiarato: "La nostra partnership con DaimlerChrysler è una conferma che la decisione presa due anni fa di unificare in uno specifico settore le nostre attività relative ai motopropulsori è stata una decisione positiva e che ha messo in rilievo il fatto che abbiamo prodotti e capacità tecniche capaci di far fronte alle richieste di un mercato esigente".
Soddisfazione anche in Germania. "Le norme odierne e future sulle emissioni richiedono - ha commentato Dieter Zetsche, presidente del consiglio direttivo di DaimlerChrysler  - un elevato livello di investimenti e di specializzazione tecnologica. Questo accordo conferisce valore aggiunto a entrambe le società".

Intanto, anche la seduta odierna a Piazza Affari è caratterizzata dagli acquisti per Fiat . In scia alla promozione di ieri di Fitch e al nuovo accordo strategico nel campo dei motopropulsori, il titolo del Lingotto guadagna l'1,21%, scambiando a 21,82 euro per azione.

COMMENTA LA NOTIZIA