1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Acciaio: Ubs vede ripresa nella seconda metà del 2009 grazie ai tagli produzione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I tagli alla produzione annunciati in questo ultimo periodo dalle società minerarie vengono visti di buon occhio dagli analisti di Ubs. A ottobre le sforbiciate si sono ampliate, portando la produzione di acciaio in calo del 10% rispetto al mese precedente e del 12% rispetto all’ottobre del 2007. “I tagli alla produzione sono essenziali, poichè vediamo una diminuzione della domanda globale nel 2009 del 7%”, annunciano gli esperti nella nota diffusa oggi. Secondo la casa d’affari svizzera, la Cina, che è il maggior consumatore di acciaio al mondo, riuscirà a guidare la ripresa della domanda di acciaio nella seconda metà del 2009, proprio grazie ai tagli operati in queste settimane. Intanto, chi volesse puntare sul settore, Ubs suggerisce di privilegiare le società che presentano costi variabili e forti bilanci. Qualche nome? Gerdau, Nucor, Posco e Sail sono i preferiti del broker elevetico.