Acciaio, la domanda calerà ancora nel 2012 (Nomura)

Inviato da Floriana Liuni il Mar, 31/01/2012 - 11:57
Il prestito a lungo termine lanciato dalla Bce ha stuzzicato l'appetito per il rischio, e questo ha fatto volare del 40% negli ultimi due mesi le azioni legate all'acciaio. È il parere degli analisti di Nomura, che notano come il taglio della produzione del metallo in Europa abbia spinto in alto i prezzi dell'acciaio di circa 60 dollari per tonnellata. La domanda del Vecchio continente dunque non cede, anche se l'istituto di credito nipponico non vede grande possibilità di un suo aumento, poiché storicamente per vedere salire la richiesta di acciaio in Europa serve un Pil di almeno l'1%, una chimera in tempi di recessione. Per Nomura è piuttosto probabile un calo della domanda del 3% nel 2012.
COMMENTA LA NOTIZIA