1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Abi, il 90% delle banche italiane già pronto per bonifici Sepa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I servizi di pagamento Sepa, l’area unica dei pagamenti in euro, saranno offerti progressivamente a partire dall’inizio del 2008 e le banche italiane, come mette in evidenza l’Abi, si fanno trovare pronte all’appuntamento con i nuovi strumenti di pagamento europei. Sono infatti già 626 – pari a circa il 90% del settore in termini di totale attivo – le banche che saranno in grado di ricevere ed inviare bonifici Sepa fin dal 28 gennaio 2008, mentre le altre offriranno il nuovo bonifico a marzo. Anche a favore delle imprese, secondo quanto riferisce l’Abi, il settore bancario italiano gioca d’anticipo: grazie alla nuova infrastruttura telematica messa a punto nell’ambito del Corporate Banking Interbancario, infatti, le aziende italiane potranno, fra le prime in Europa, effettuare bonifici “europei” in formato completamente elettronico (il cosiddetto end-to-end). “La Sepa – ha detto il vicepresidente dell’Abi, Pietro Modiano, aprendo i lavori della XI Convention Abi, che si è tenuta oggi a Roma – è un tassello fondamentale per la costruzione dell’Europa unita, avviata con l’introduzione della moneta unica. Realizzare un mercato integrato dei pagamenti, infatti, vuol dire contribuire in modo significativo all’abbattimento dei confini e delle barriere che separano i singoli stati europei. Non solo, per imprese, famiglie e amministrazioni pubbliche, la Sepa vuol dire anche più concorrenza e, quindi, maggiore efficienza e maggiore convenienza”.