Abi: 2 mld a imprese italiane che vogliono investire in Marocco

Inviato da Micaela Osella il Gio, 23/11/2006 - 09:36
Due miliardi di euro già stanziati per le imprese italiane che vogliono investire, avviare nuove attività o consolidare la loro presenza in Marocco. A tanto ammonta - secondo la stima fatta dall'Abi sui dati dei gruppi bancari più attivi all'estero - il plafond già stanziato dalle banche italiane per sostenere l'operatività commerciale e finanziaria degli imprenditori, in un Paese che rappresenta il crocevia naturale delle rotte marittime nord-sud est-ovest, la porta di accesso al mercato africano e - grazie alla lungimiranza delle politiche adottate dal Governo marocchino - il centro di una fitta rete di accordi di libero scambio con Paesi vicini e lontani. Secondo i dati dell'Associazione bancaria - presentati al Forum Economico che si è svolto ieri a Casablanca in occasione della missione di Abi, Confindustria ed Ice - il 74% del plafond, pari a circa 1,4 miliardi di euro, è già stato utilizzato dalle imprese italiane che operano sul mercato marocchino. A conferma di come, in un Mediterraneo sempre più integrato anche in vista della creazione di un mercato finanziario unico Euro-Mediterraneo previsto nel 2010, l'interesse di banche e imprese per le opportunità di investimento del Paese si è già tradotto in concrete iniziative di business. Oltre il 25% del plafond - che le banche italiane sono comunque pronte ad incrementare in funzione dei futuri bisogni delle aziende - è ancora disponibile per finanziare nuove e ulteriori attività imprenditoriali.
COMMENTA LA NOTIZIA