1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

AbaxBank: “se l’inchiesta non riservera’ sorprese, upside per Impregilo”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si ritorna a parlare dell’interesse di Gavio su Impregilo. Secondo indiscrezioni di stampa una cordata, di cui farebbero parte l’imprenditore Marcellino Gavio, il gruppo Condotte ed Efibanca, sarebbe pronta ad entrare nel capitale di Impregilo. “Gavio faceva già parte dell’azionariato di Impregilo e un paio di anni fa si era reso disponibile a rilevare la quota attualmente in mano a Gemina, ma l’operazione sfumò e Gavio uscì completamente dall’azionariato”, ricordano gli analisti di AbaxBank che confermano questa mattina il rating market perform su Impregilo. Oggi le possibilità di riuscita dell’operazione sono maggiori? “Questo nuovo tentativo sembrerebbe essere appoggiato anche da altri soci con la possibilità di far entrare ulteriori partner finanziari e di mantenere comunque anche Gemina nell’azionariato”, rispongono gli esperti della banca milanese. “Certo la possibilità di riuscita di un’operazione simile è subordinata crediamo a diversi fattori: da una parte la posizione delle banche creditrici, dall’altra la volontà di Gemina al bivio fra consentire l’ingresso di nuovi soci o aumentare ulteriormente la propria partecipazione in Impregilo”, aggiungono. “Sempre nello stesso articolo si fa riferimento al presunto interesse da parte di un’altra cordata, guidata questa volta da un gruppo francese, ma su questa seconda ipotesi non sono state fornite ulteriori informazioni”, fanno quadrato ad Abaxbank. Passando alla valutazione di Impregilo, “la nostra view sul titolo Impregilo rimane sostanzialmente invariata: dal punto di vista fondamentale, se l’inchiesta giudiziaria non porterà alla luce problemi particolari, il titolo ha sicuramente spazio di upside almeno fino al valore nominale a 052 euro. Nel breve termine saranno altri fattori a guidare il titolo, da quelli speculativi a quelli giudiziari”, spiegano ancora alla banca milanese. “E su questi è francamente difficile fare ipotesi credibili. Dunque manteniamo una posizione neutrale in attesa di una schiarita soprattutto sul fronte dell’inchiesta del Tribunale di Monza”.