A2A, violate le resistenze di breve cerca energia per la carica long

QUOTAZIONI A2a
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Se il quadro grafico di medio periodo lascia qualche incertezza circa la possibilità di allungare oltre la soglia delle resistenze statiche di area 1,20 che ne ha ostacolato le velleità rialziste lungo tutta la seconda parte del 2010, l’impostazione di breve di A2A ha generato questa mattina un segnale long con il superamento delle resistenze di breve di 1,133 euro. Già ieri peraltro si erano avute le prime indicazioni che facevano propendere per un imminente tentativo di rialzare la testa: nella fattispecie vi era stato l’incrocio dal basso verso l’alto della media mobile a 200 periodi. I ribassi intrapresi dai top di periodo a 1,165 euro dello scorso 18 febbraio erano stati accompagnati dalla violazione della trendline ascendente disegnata con i minimi del 31 gennaio e dell’11 febbraio, tuttavia i numerosi supporti statici compresi tra 1,10 e 1,11 euro hanno avuto la meglio. A questo punto è possibile entrare in acquisto a 1,132 euro con primo target a 1,151 euro e secondo a 1,18. Lo stop si avrebbe invece al cedimento di 1,10 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BILANCI

A2A: balzo dell’utile 2016. Ebitda 2017 visto a 1,12-1,15 miliardi

L’esercizio 2016 del Gruppo A2A si è chiuso con un utile netto “reported” di 224 milioni di euro, dai 73 milioni dell’esercizio 2015. Al netto delle partite non ricorrenti, l’utile netto si è attestato a 377 milioni, in aumento del 35,6% rispetto al precedente esercizio. Nell’esercizio, i ricavi del Gruppo sono risultati pari a 5.093 […]

A2A: titolo cede oltre l’1%, per Citigroup ora è da vendere

A2A viaggia in territorio negativo a Piazza Affari, dove lascia sul parterre oltre 1 punto percentuale a 1,393 euro, sulla scia della bocciatura arrivata questa mattina da Citigroup. Gli analisti del colosso bancario americano hanno tagliato il giudizio sulla multiutility lombarda a sell dal precedente neutral (target price 1,25 euro).

A2A, sottoscritti nuovi patti parasociali con il Montenegro

A2A ha sottoscritto oggi con il governo del Montenegro la proroga dei patti parasociali risalenti al 29 agosto del 2016 relativi alla gestione della società Epcg. L’accordo, si legge nella nota odierna, prevede una durata semestrale e pertanto scadrà il prossimo 30 giugno. Non sono stati invece modificati gli altri termini e condizioni dei patti.