1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

A2A: utile netto a 159 milioni in primi nove mesi, ricavi giù del 17%. Ebitda 2013 visto in crescita

QUOTAZIONI A2a
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A2A ha chiuso i primi nove mesi del 2013 con un utile netto in calo del 10,7% a 159 milioni di euro rispetto ai 178 milioni riportati nello stesso periodo dell’anno scorso. I primi nove mesi del 2012, precisa la società in una nota, avevano beneficiato di maggiori rilasci di fondi e plusvalenze nette per circa 51 milioni di euro. Al netto di tale effetto, il risultato netto dell’attività ordinaria è in crescita di 32 milioni di euro (+35,6%) a 122 milioni rispetto ai primi nove mesi del 2012.

In flessione del 17% i ricavi a 4,08 miliardi di euro contro i 4,92 miliardi di dodici mesi fa. Il margine operativo lordo è ammontato a 839 milioni dai 776 milioni di un anno fa mentre il risultato operativo netto è salito dello 0,5% a 407 milioni dai precedenti 405 milioni. L’indebitamento finanziario netto al 30 settembre 2013 si è attestato a 4,048 miliardi di euro, in miglioramento dai 4,372 miliardi di fine 2012.

La positiva performance economica evidenziata nei primi nove mesi dell’anno induce a ritenere che il gruppo A2A possa conseguire nel corso del 2013 un risultato industriale (Ebitda) in crescita rispetto all’anno precedente (1.068 milioni di euro). In continuità con i risultati conseguiti negli ultimi 6 trimestri, il management rimarrà impegnato anche nell’ultima parte dell’anno a perseguire l’obiettivo di un’ulteriore contrazione dei livelli di indebitamento.

Ottima le reazione di A2A a Piazza Affari. Il titolo sul Ftse Mib svetta con un progresso del 4,29% a 0,876 euro.