A2A, long possibile se area 0,55 tiene

Inviato da Alessandro Piu il Mar, 29/05/2012 - 14:48
Quotazione: A2A
Il forte calo che il titolo A2A registra a Piazza Affari dopo il giro di boa di metà seduta (-2,55%), non compromette al momento il segnale positivo dato dall'azione il 22 maggio scorso. In questa occasione A2A aveva superato la resistenza degli 0,55 euro, confermando la concretezza del rialzo iniziato sui minimi del 7 maggio scorso, a 0,4205 euro. Da allora A2A ha riguadagnato poco oltre il 40 per cento di valore, dopo una discesa che dai massimi di metà febbraio l'aveva portato a perdere circa 47 punti percentuali. Fino a che il titolo sarà in grado di rimanere sopra l'ex-resistenza a 0,55 euro l'impostazione grafica di breve termine rimarrà long. Per assistere a nuovi spunti rialzista, tuttavia, A2A dovrebbe chiudere una sessione sopra 0,5875, massimi del 23 maggio 2012. Proseguirebbe in tal caso verso 0,6070 e 0,626 dove si trova attualmente la media mobile a 100 giorni. Per contro, una rottura al ribasso del supporto di quota 0,55 euro non comprometterebbe ancora lo scenario ma sarebbe un campanello d'allarme. La conferma arriverebbe con la caduta dei minimi della seduta del 22 maggio scorso a 0,5375 euro, nelle vicinanze dei quali si trova attualmente a passare anche la media mobile a 14 giorni. I tal caso il titolo si proporrebbe per un test della trendline di breve termine risalente dai minimi del 7 e 9 maggio passante per quota 0,5230. Per impostare un'operatività long possibile attendere, dalle quotazioni attuali, un ritorno sopra 0,5625 impostando ingresso a 0,5650 con primo target sui massimi del 23 maggio a 0,5875 e, su rottura al rialzo, a 0,6070 e 0,626 euro. Lo stop loss in tal caso potrebbe essere posizionato su chiusure inferiori a 0,55 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA
Superspazzola scrive...
giocar46 scrive...
giocar46 scrive...
 

A2A

A2a