1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

A2A, guerra intestina tra Brescia e Milano

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Crescono le tensioni tra Brescia e Milano. Si è infatti ripresentato il nodo governance in casa A2A, la multiutility nata dalla fusione di Aem Milano e Asm Brescia. Oggetto del contendere questa volta è il progetto che dovrebbe portare a una drastica riduzione delle società controllate dal gruppo e che assegnano nel complesso circa 900 poltrone tra amministratori, sindaci e revisori dei conti. Il progetto di razionalizzazione, già approvato dal consiglio di gestione presieduto da Giuliano Zuccoli, non ha superato ieri l’esame del consiglio di sorveglianza. Il Consiglio di Sorveglianza, si legge nella breve nota di ieri sera, pur confermando in via di principio l’opportunità di procedere alla razionalizzazione del gruppo societario, non ha approvato la proposta del Consiglio di Gestione, non essendo stata raggiunta la maggioranza di 11 voti, necessaria per l’approvazione delle delibere del Consiglio di Sorveglianza. I sei consiglieri espressione del comune di Brescia si sono astenuti.