A2A, l’esito della partita Edison potrebbe cambiare le sorti di Borsa

QUOTAZIONI A2a
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le indiscrezioni di stampa odierna vedono il possibile ingresso di Eni e Enel nella partita che si sta giocando attorno a Edison. Si tratta di una novità che cambierebbe nuovamente lo scenario e che potrebbe ricreare indirettamente appeal speculativo anche su A2A. La strategia proposta sulle azioni dell’utility lombarda è per questa ragione speculativa e parte dalla mera considerazione grafica. Nella fattispecie quello che salta maggiormente all’occhio è la difficoltà delle azioni di oltrepassare la soglia di 1,11 euro. Vi sono due motivazioni: da un lato nell’intorno di 1,11 euro si nota il transito delle resistenze dinamiche rappresentate dalle medie mobili a 14 e 200 periodi, dall’altro sempre in quest’area si registrano numerose resistenze statiche in grado di bloccare le velleità rialziste del titolo. All’interno di questo scenario si inserisce inoltre la constatazione che le azioni hanno completato a cavallo tra l’1 febbraio e il 15 marzo un doppio massimo. Proprio tale considerazione porta ad aprire una posizione ribassista su A2A volta a beneficiare del movimento discendente che si avrebbe con il completo sfogo del doppio massimo appena menzionato: la vendita di 1,111 euro avrebbe in tal senso stop a 1,135 euro mentre permette di mettere nel mirino dapprima il target individuato a 1,073 euro e successivamente a 1,04 euro

Commenti dei Lettori
News Correlate
BILANCI

A2A: balzo dell’utile 2016. Ebitda 2017 visto a 1,12-1,15 miliardi

L’esercizio 2016 del Gruppo A2A si è chiuso con un utile netto “reported” di 224 milioni di euro, dai 73 milioni dell’esercizio 2015. Al netto delle partite non ricorrenti, l’utile netto si è attestato a 377 milioni, in aumento del 35,6% rispetto al precedente esercizio. Nell’esercizio, i ricavi del Gruppo sono risultati pari a 5.093 […]

A2A: titolo cede oltre l’1%, per Citigroup ora è da vendere

A2A viaggia in territorio negativo a Piazza Affari, dove lascia sul parterre oltre 1 punto percentuale a 1,393 euro, sulla scia della bocciatura arrivata questa mattina da Citigroup. Gli analisti del colosso bancario americano hanno tagliato il giudizio sulla multiutility lombarda a sell dal precedente neutral (target price 1,25 euro).

A2A, sottoscritti nuovi patti parasociali con il Montenegro

A2A ha sottoscritto oggi con il governo del Montenegro la proroga dei patti parasociali risalenti al 29 agosto del 2016 relativi alla gestione della società Epcg. L’accordo, si legge nella nota odierna, prevede una durata semestrale e pertanto scadrà il prossimo 30 giugno. Non sono stati invece modificati gli altri termini e condizioni dei patti.