Il 2010 comincia con il segno "più": i fondi raccolgono 260 mln di euro

Inviato da Redazione il Gio, 04/02/2010 - 15:00
L'industria del risparmio gestito inizia il 2010 con il segno più, con una raccolta positiva di 260 milioni di euro. Stando ai dati forniti da Assosgestioni che ha fotografato come di consueto l'andamento mensile fondi comuni italiani ed esteri a gennaio, il patrimonio complessivo è provvisoriamente pari a quota 430 miliardi. Nel primo mese dell'anno tra i protagonisti delle sottoscrizioni spiccano i prodotti flessibili, obbligazionari, bilanciati e azionari. Continuano invece i deflussi dai prodotti di liquidità e hedge. Nel dettaglio, la raccolta registrata dai fondi flessibili è pressoché stabile rispetto a dicembre, mentre gli obbligazionari offrono al settore un contributo pari a 801 milioni di euro. Bene i bilanciati che incassano 419 milioni e detengono asset per oltre 17 miliardi. Nella nota diffusa oggi l'ufficio statistiche di Assogestioni rileva per gli azionari sottoscrizioni nette per 168 milioni.
COMMENTA LA NOTIZIA