L'11% delle richieste di mutuo per la prima casa sono straniere - Mutui.it

Inviato da Redazione il Mar, 03/05/2011 - 17:27
I mutui parlano straniero e rappresentano la cartina tornasole dell'integrazione multietnica in Italia. È quanto emerge dall'indagine messa a punto da Mutui.it, broker online per la scelta del mutuo, che ha radiografato i preventivi di mutuo per l'acquisto di prima casa compilati sul sito negli ultimi mesi. Si è scoperto che l'11,04% di questi proviene da cittadini di nazionalità straniera. In dettaglio, è emerso che l'immigrato che vuole comprare la sua prima casa in Italia chiede in media 132mila euro, pari all'80% del valore dell'immobile da acquistare. Nel 54% dei casi preferisce il tasso variabile, intende impegnarsi con la banca finanziatrice per 25 anni e, al momento della richiesta del mutuo, ha 35 anni. Dal confronto con i valori medi italiani delle richieste di finanziamento per l'acquisto della prima casa si evince la predilezione degli immigrati per un immobile di valore inferiore (165mila contro 200mila di media) e nello stesso tempo il bisogno di un finanziamento maggiore (mediamente si vuole finanziare il 75% del costo totale dell'immobile). Per quanto riguarda la nazionalità degli stranieri censiti da Mutui.it, a rappresentare il campione statistico più importante è la comunità rumena: circa 1 mutuo su 3 fra quelli richiesti (il 32,5%) proviene da cittadini della Romania, in quanto comunità straniera più grande d'Italia. Ben distanziati gli albanesi, che si attestano solo al 5,73% delle richieste. Il fenomeno investe lo stivale in maniera difforme: in testa si posiziona la Lombardia, con il 25,80% delle richieste, mentre sul secondo e terzo gradino del podio salgono Lazio ed Emilia Romagna, con rispettivamente il 13,38% e il 12,61% delle richieste. Fanalini di coda della graduatoria il Molise (0,25%) e la Basilicata (0,13%).
COMMENTA LA NOTIZIA