1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Il 100% di Pirelli Tyre sulla strada della Bicocca

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Di ufficiale non c’è ancora nulla, ma al ritorno a casa del 100% di Pirelli Tyre, la divisione pneumatici di Pirelli, mancherebbe davvero pochissimo. E’ quanto riportano oggi diversi quotidiani finanziari, citando anche i medesimi dettagli finanziari dell’operazione. Il 38,9% in mano a Speed, il consorzio di banche che aveva rilevato il pacchetto circa un anno e mezzo fa, dovrebbe infatti passare di mano a una cifra compresa tra gli 840 e gli 850 milioni di euro. Il Sole 24 Ore parla di un accordo che potrebbe chiudersi al massimo nel giro di una settimana. MF si spinge invece a ipotizzare l’approvazione dell’operazione già per la giornata di domani, quando si terrà il cda di Pirelli.

 

Il riacquisto della quota per la verità non rappresenta una assoluta novità, dato che era stata inserita tra le priorità da Tronchetti Provera dopo la cessione della quota in Telecom. Rilevante è semmai il prezzo ipotizzato a cui la transazione dovrebbe avvenire. Nei mesi scorsi erano infatti circolate alcune ipotesi sul prezzo di riacquisto che oscillavano però tra i 900 e i 950 milioni. Anche gli analisti di Euromobiliare segnalano nella loro nota odierna che l’accordo prevede una valorizzazione nella parte bassa del range ipotizzato tra 850 e 950 milioni. L’operazione dovrebbe essere finanziata con equity per 450 milioni e con debito per 400 milioni. Occorre ricordare comunque che Pirelli ha in pancia i 3,3 miliardi di liquidità incassata dalla cessione della quota Telecom detenuta da Olimpia prima della cessione a Telco.

 

Il titolo Pirelli beneficia delle indiscrezioni, che confermano la volontà del gruppo della Bicocca di concentrarsi sul core business, ma soprattutto della citata possibilità che l’esborso possa essere inferiore a quello preventivato solo poche settimana fa. L’azione viene scambiata a 0,635 euro, in progresso del 2,16 per cento.

 

L’uscita dall’orbita del gruppo del 38,9% di Tyre era avvenuta nel luglio 2006, quando Pirelli aveva ceduto a un gruppo di istituzioni finanziarie composto da Banca Intesa, Banca Leonardo, Capitalia, One Equity Partners, Lehman Brothers e Mediobanca, il 38,9% di Pirelli Tyre per 740 milioni.