É morto Giulio Andreotti: il sette volte presidente del Consiglio aveva 94 anni

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 06/05/2013 - 13:57

Giulio Andreotti, senatore a vita e sette volte presidente del Consiglio, è morto questa mattina nella sua abitazione romana intorno alle 12:30. Il "Divo Giulio", come era stato soprannominato nel film di Paolo Sorrentino del 2008, era nato il 14 gennaio del 1919. Aveva quindi 94 anni. La notizia è subito diventata la breaking news più battuta sui media internazionali.

Andreotti è stato indubbiamente uno dei politici più influenti nella storia della Repubblica italiana. Simbolo della Democrazia Cristiana, nel 1946 era già sottosegretario alla presidenza del Consiglio mentre otto anni dopo divento per la prima volta ministro.
 
Diventa presidente del Consiglio per la prima volta nel 1972 di quello che viene ricordato come il Governo più breve della storia repubblicana (durò infatti solo 9 giorni). Due le sue frasi più celebri: "il potere logora chi non ce l'ha" e "a pensare male si fa peccato ma di solito ci si indovina". I funerali di Andreotti dovrebbero tenersi domani pomeriggio a Roma.

COMMENTA LA NOTIZIA