Unicredit, sotto 3,16 punta a quota 3 euro

Inviato da Redazione il Mar, 02/04/2013 - 11:17
Settore bancario sotto pressione a Piazza Affari. Il titolo Unicredit perde circa 2,5 punti percentuali confermando lo scenario di debolezza che lo accompagna dai massimi dell'anno a 4,88 euro. Da quei livelli il titolo ha perso oltre 32 punti percentuali, con un bilancio che da inizio anno è sceso in negativo per il 12%. Nelle ultime sedute Unicredit sta mettendo sotto pressione i minimi toccati a fine agosto 2012 a 3,032 euro, un livello intermedio sulla strada che riporta sulla ben più importante soglia dei 3 euro, dove è probabile assistere almeno a un rimbalzo. Eventualli reazioni del titolo non modificherebbero il quadro grafico fino a recuperi stabili di 3,422 euro. Al di sopra di 3,422 euro lo scenario tornerebbe neutrale nel breve termine con possibilità di tentativi di risalita fino in area 3,50 euro. Chi volesse mettere in atto un'operatività al ribasso di breve termine potrebbe inserire l'ordine di vendita su cessione di 3,16 euro con target 3,03 euro e stop loss a 3,33 euro.

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA