Unicredit apre sopra le resistenze e prova l’allungo

Inviato da Redazione il Ven, 09/07/2010 - 10:27

Inizio di seduta positivo per Unicredit. Le azioni di piazza Cordusio hanno compiuto un’importante rottura rialzista nelle prime fasi di contrattazione. Con l’apertura a 2,0075 euro, i titoli si sono portati sopra la resistenza formata dalla trend line ribassista disegnabile unendo i top del 12 maggio a 2,0125 e del 21 giugno a 1,999. A questo punto le quotazioni sembrano proiettate per un rapido test delle successive resistenze in area 2,13 euro. Proprio nell’intorno di 2,13 euro transita infatti la trend line ribassista di lungo periodo: quella composta dai massimi decrescenti del 16 ottobre 2009 a 2,6686 euro e del 15 aprile 2010 a 2,2975. Dal punto di vista operativo un livello interessante per aprire una posizione long potrebbe essere rappresentato dal prezzo di chiusura di ieri a 1,9857 euro. Va tuttavia sottolineato come questo tipo di operatività sia chiaramente sui volumi e quindi più rischioso in termini di rischio rendimento. Anche perché i mercati nel corso dell’ultima ottava hanno messo a segno un corposo rialzo e potrebbero decidere di portare a casa qualche beneficio. Chi volesse impostare un trade più prudente dovrebbe in tal senso acquistare in area 1,872 euro e posizionare lo stop in caso di rottura dei minimi dell’1 luglio a 1,779. In questo caso l’investitore potrebbe scommettere sulla rottura della trend line ribassista principale, violazione che farebbe recuperare velocemente a Unicredit la soglia dei 2,30 euro.

Riccardo Designori

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA