Ubi, necessaria la vittoria dei supporti di 7,05 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il pesante sell off che sta caratterizzando l’andamento dei titoli finanziari ha spinto rapidamente Ubi Banca a contatto con i fondamentali supporti della trendline rialzista di medio periodo ottenuta unendo i minimi crescenti del 7 giugno e del 30 settembre. In un contesto grafico deficitario, con le medie a 14,55 e 200 sedute incrociate negativamente, la tenuta dei supporti permetterebbe di evitare un nuovo allungo ribassista in prossimità dei minimi di area 6,50 euro. A livello operativo si evidenzia la strategicità di 7,025 euro: in caso di rottura si dovrebbe assistere ad un’altra ondata ribassista che velocemente porterebbe le azioni verso il primo target di 6,85 euro, prima di giungere appunto a 6,50 euro. Nonostante queste indicazioni, la strategia proposta va in direzione opposta alla luce dei valori segnati questa mattina dal Ftse Mib. Il principale paniere di Piazza Affari scambia attualmente sui valori della trendline ascendente ottenuta unendo i minimi del 25 maggio e del 30 agosto. E’ dunque possibile un rimbalzo, quantomeno con l’intento di chiudere il gap down odierno. A livello operativo è dunque possibile aprire il long a 7,06 euro, collocare lo stop a 6,96 euro e puntare a chiudere la posizione a 7,25 euro. La strategia proposta risulta rischiosa in quanto si colloca contro il trend in essere.


Riccardo Designori


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori