Telecom Italia, segnale positivo sopra la media mobile di breve termine

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nell’ultimo trimestre il titolo Telecom Italia ha perso a Piazza Affari oltre il 16% del suo valore, arrivando a rischiare il ritorno sotto quota un euro nella seduta del 27 novembre con un minimo intraday a 1,02 euro. Attualmente le quotazioni dell’azione telefonica si sono riportate in area 1,10 euro e segnano nella giornata odierna un rialzo di circa l’1,5%. Il prossimo ostacolo sulla strada della ripartenza è rappresentato dall’area 1,11/116 euro, dove si trova una resistenza statica intermedia e dove transita anche la media mobile a 55 periodi. Una chiusura sopra tale livello sarebbe una conferma del segnale positivo offerto con il ritorno sopra la media mobile di breve termine, transitante a quota 1,0830 e darebbe l’occasione per mettere sotto pressione la più importante resistenza a 1,143 euro. Sarebbe la violazione al rialzo di quest’ultima, confermata in chiusura di seduta e accompagnata da incremento dei volumi, a sancire l’inversione di tendenza del titolo, proiettando un primo obiettivo a 1,194. Indicativo di un ritorno della debolezza sarebbe invece una caduta sotto area 1,080/079 euro, un evento che rimetterebbe sotto pressione il supporto di quota 1,046, chiusura del 9 dicembre scorso.


Operatività: Le posizioni long aperte su rottura al rialzo della media mobile di breve termine hanno prossimo target a 1,116 e stop loss a 1,079. Long di posizione su chiusure superiori a 1,143 con stop loss a 1,11 e target a 1,194.


Alessandro Piu


(16/12/2009 – 10:30)


Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!


Commenti dei Lettori