S&P Mib: divergenza ribassista sul grafico degli oscillatori

Inviato da Redazione il Lun, 27/11/2006 - 12:24
Quotazione: FTSE MIB

La forza dell'euro stabilmente sopra quota 1,31 contro dollaro penalizza gli indici del vecchio continente che registrano cali prossimi al mezzo punto percentuale in questa prima seduta della nuova ottava. A Piazza Affari l'indice S&P Mib lascia sul terreno lo 0,5% a quota 40410 punti registrando, almeno fino ad ora, la quarta black candle consecutiva. Un'analisi  approfondita mostra comunque come solo una discesa sotto area 40200 punti fornirebbe il segnale di inversione del trend in atto. L'eventuale violazione della trendline rialzista tracciabile dai minimi  di metà luglio imprimerebbe infatti nuova forza al trend ribassista con probabile accelerazione verso area 39700 e successivamente a 39100 punti. Al rialzo prima valida resistenza sui massimi assoluti registrati settimana scorsa in area 41 mila punti, sopra cui è probabile un'accelerazione verso area 41500 punti. L'analisi degli oscillatori mostra una interessante e preoccupante divergenza sugli ultimi massimi relativi. Si noti inoltre come l'oscillatore, a differenza del grafico dell'indice, abbia già rotto al ribasso la TL rialzista di medio periodo fornendo un preoccupante segnale di inversione.

Marco Berton

Ricevi ogni giorno via email la newsletter sulle analisi Dax, Ftse Mib, Eutostoxx50.
ISCRIVITI ORA GRATUITAMENTE!!

COMMENTA LA NOTIZIA